L'utilità dell'Idrokinesiterapia nella protesi d'anca. Leggi bene per scoprire i benefici.

L'utilità dell'Idrokinesiterapia nella protesi d'anca. Leggi bene per scoprire i benefici.

Hai appena effettuato un'operazione chirurgica di protesi d'anca?

La nostra esperienza può aiutarti.

Il tuo stato iniziale, post chirurgico, può essere psicologicamente faticoso e  destabilizzante: dolore, fastidi, impaccio motorio, perdita di autonomia. 

Alcuni pazienti dicono di avere una sensazione strana, come di corpo estraneo. La loro condizione fisica, dopo l'intervento chirurgico, sarebbe dovuta migliorare notevolmente ma in realtà sentono ancora dolore, rigidità, impaccio al movimento. 

Lo senti anche tu?

Un modo per aiutarti ad affrontare tutto questo è riuscire a farti recuperare il più rapidamente possibile il tuo benessere e quindi una buona qualità di vita.

Leggi bene

Idrokinesiterapia: è la riabilitazione in acqua che si effettua in una vasca apposita ed è utilissima per accellerare e migliorare il processo di recupero e guarigione.

L'idrokinesiterapia utilizza le proprietà intrinseche dell'acqua associate alla riabilitazione.

L'ambiente a gravità relativa di una vasca terapeutica può rappresentare un valore aggiunto in un percorso riabilitativo. La spinta verso l'alto, generata dall'acqua, induce nel  paziente una riduzione del peso corporeo con conseguente scarico articolare.

La pressione idrostatica sul corpo immerso riduce il lume dei vasi, favorendo il ritorno venoso e linfatico ottimale per il drenaggio di edemi o versamenti.

La viscosità dell'acqua e la velocità di esecuzione dell'esercizio terapeutico aumentano le resistenze, incrementando il lavoro muscolare.

La temperatura dell'acqua, 31°33°,  ha un effetto miorilassante con conseguente beneficio sulla muscolatura; inoltre sembra innalzare la soglia di percezione del dolore, dando così una gradevole sensazione di benessere al paziente.

Anche l'aspetto psicologico beneficia dell'acqua, perchè in vasca ci si riesce a muovere in maggior sicurezza e tranquillità. 

L'acqua avvolge e contiene facendo diminuire la paura di cadere.

"Mi è stato detto che non posso levarmi le calze anti trombo?"

L'immersione del corpo in acqua favorisce l'effetto a "calza elastica" e consente al paziente di svolgere la sua seduta in totale tranquillità senza calze anti trombo.

"Quando si può iniziare la riabilitazione in vasca, quanto tempo deve passare dall'operazione?"

L'idrochinesiterapia può iniziare il giorno successivo alla rimozione dei punti, qual'ora la ferita non fosse ancora perfettamente chiusa possono essere utilizzati dei cerotti resistenti all'acqua (waterproof)

Le sedute durano circa 50 minuti ed hanno una cadenza bi o tri settimanale, l'idrochinesiterapia può essere associata alla riabilitazione a secco o esserne propedeutica.

Se hai domande, o semplicemente vuoi saperne di più, siamo sempre a Tua disposizione.

Puoi contattarci tramite il nostro sito, attraverso la pagina Contatti, oppure chiamandoci direttamente. 

Ti assisteremo nel migliore dei modi per aiutarti a stare sempre meglio.

Se vuoi scoprire nel dettaglio, clicca quì per collegarti alla pagina dedicata che abbiamo preparato appositamente per l'Idrokinesiterapia.

*questo articolo è stato scritto da Roberta Ciampolini"